Calendario

Marzo 2012
LunMarMerGioVenSabDom
 << <Ago 2017> >>
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Avviso

Chi c'é online?

Membro: 0
Visitatore: 1

rss Sindicazione

Affissione degli articoli inviati il: 30.03.12

30 Mar 2012 


Buon giorno
Articolo 18 o no, metterci mano o no, non si capisce di cosa si discute. Ci toglieranno tutti i diritti, il lavoro manca, diventeremo tutti precari, le imprese saranno sempre più in difficoltà, l'economia non sembra che ripartirà, insomma la recessione ci deve ancora colpire.
Io seguo i dibattiti televisivi, sento dire che nei sondaggi il Governo Monti ha un'ampia maggioranza da parte degli Italiani, io credo che i sondaggi non siano veritieri. Quando io parlo con le persone, non sento nessuno che sostenga questo Governo, nessuno che sostenga neanche i vari partiti, io non lo so, se i sondaggi se li fanno tra di loro con i vari parenti e amici, però da quello che sento io in giro nessuno è a favore di questo Governo. Io tra le altre cose credo che dopo le manovre di tassazione, questo governo verrà mandato a casa. Quando  dovranno mettere mano alla legge elettorale, alla corruzione, alla spesa pubblica, il Governo verrà messo in minoranza e quindi cadrà. Non sarà possibile per i tecnici mettere mano a quelle riforme che porterebbero una vera equità sociale. Ad ogni modo l'Italia dovrebbe crescere del 10% circa, una crescita impensabile per uscire dalla crisi, se non ci sarà questa crescita, tutta la tassazione, le manovre e i sacrifici che ci sono stati imposti saranno stati inutili. Questo sistema economico non è sostenibile, dietro a tutti i miliardi che alcuni hanno guadagnato non c'è una ricchezza reale ma solo speculazioni basate sul nulla, manovre che tutte le banche hanno coperto e appoggiato a vario titolo creando dei danni economici a livello mondiale spaventosi. Danni che ora sono ricaduti sulle nostre spalle, accusano noi di aver vissuto al di sopra delle nostre possibilità, alla fine per non far pagare i banchieri e i finanzieri i loro danni li hanno scaricati su di noi. Dobbiamo capire che se non fermeranno i colossi bancari e finanziari non ci potrà essere una ripresa economica, non ci potrà essere equità sociale e lavoro per tutti. Verremo messi sempre di più in difficoltà, vedremo perdere sempre più diritti a quei pochi che ancora li hanno, dovremmo secondo me seriamente pensare ad una soluzione del tipo Islandese, oppure saràinevitabile veder crescere sempre di più le tensioni sociali.

Massi · 180 visite · 0 commenti
Categorie: Cat