Calendario

Dicembre 2011
LunMarMerGioVenSabDom
 << <Ago 2017> >>
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Avviso

Chi c'é online?

Membro: 0
Visitatori: 2

rss Sindicazione

Affissione degli articoli inviati il: 03.12.11

03 Dic 2011 

Siamo alle solite cari amici, guardare la televisione, ascoltare i politici mentre ci offrono le loro opinioni, è uno spettacolo indecente, deprimente, vergognoso: stanno rilasciando interviste come se fossero in campagna elettorale. Ognuno cerca di rassicurare i propri elettori, mentre nel frattempo Monti va' avanti ignorandoli del tutto.
Il paradosso sta nel fatto che il professore ora si è scelto il suo gruppo di lavoro composto da una ventina di tecnici, i vecchi politici appartenenti al precedente governo sono ancora lì dietro alle quinte, nei sotterranei, e nessuno ha perso la preziosa remunerazione.
Alla fine, i costi della politica sono aumentati, si sono aggiunti altri 20 stipendi,e poi si parla di riduzione del numero dei parlamentari!...
Che vergogna!
E' tempo di muoverci tutti insieme e cacciarli, privarli dello stipendio ed estradarli dalla vita politica, facendoci risarcire i danni causati per incompetenza e via dicendo....ci hanno condotti verso il collasso e ancora hanno il coraggio di mostrarsi in pubblico contravvenendo al significato del termine onestà.
Potremmo unirci, cambiare le cose, capire che non esistono più gli schieramenti, senza cadere nella trappola obsoleta del "destra-sinistra" che ci indebolisce e rende frammentari.
Finiamola di chiedere le dimissioni degli avversari, sono i vertici che debbono dimettersi!
Insieme passeremmo ad un livello superiore mentre  oggi siamo guidati da un branco di incapaci.
Specifico: incapaci a curare i nostri interessi ma oltre modo capaci a farsi i propri.
Veniamo trattati come un gregge di pecore e se non ci opporremo in fretta a questa situazione il declino sarà costante. Ci facciamo derubare giornalmente, impoverire dalle tasse, mentre loro si arricchiscono con le varie tangenti e, non contenti, si mettono in affari con le mafie per ottenere voti importanti. Come sciacalli hanno le mani in pasta, chiedendo scusa agli sciacalli, ovviamente....
Ecco la politica che ci guida oggi, ecco il quadro sconfortante di cui facciamo parte. Prima ce ne renderemo conto e prima porremo rimedio a questa drammatica situazione.
Non trinceriamoci dietro alle nostre posizioni, andiamo oltre, passiamo ad un livello superiore. Uniamoci a prescindere dalle diverse bandiere e colori che ci separano.
Quando capiremo che chi è in difficoltà, sia esso di destra o di sinistra, non fa' la differenza, incontreremo davvero la crisi che avrà come merito e vantaggio l'unificazione delle masse contro quell'esiguo numero che ci teneva sotto tiro.
Saremmo 50 milioni di Italiani contro poco più di 1000 politici corrotti, e non sarà difficile cacciarli.

All'erta come sempre
Massi

Massi · 43 visite · Lascia un commento
Categorie: Cat