Calendario

Dicembre 2011
LunMarMerGioVenSabDom
 << <Ago 2017> >>
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Avviso

Chi c'é online?

Membro: 0
Visitatore: 1

rss Sindicazione

Affissione degli articoli inviati il: 28.12.11

28 Dic 2011 
 


Stiamo, anzi, stanno vendendo il nostro debito pubblico all'estero.
Questa notizia passa nel silenzio più assoluto come molte altre cose del resto. 
Tutto questo ci dovrebbe far pensare a cosa accadrà quando ci accorgeremo che, i nostri politici hanno svenduto noi Italiani all'estero.
Tra non molto ci troveremo al servizio di qualche Stato che ci imporrà come muoverci....a parte il fatto che sta già accadendo. Siamo uno Stato vassallo. Non siamo più padroni a casa nostra di decidere come uscire dalla crisi. I grandi banchieri e finanzieri europei hanno già decretato a tavolino le nostre sorti benché i nostri politici facciano finta di non sapere apparendo rassegnati.
Dobbiamo contrastare queste mosse che ci porteranno ad essere assoggettati ai voleri di altri, non meglio identificati, personaggi stranieri. Ci ritroveremo sempre più poveri, con difficoltà crescenti e questo soltanto per i più vulnerabili visto che i soliti poteri non saranno neanche sfiorati.
Questa realtà, spero, sia già chiara a tutti noi.
Dovremo soltanto decidere se cercare di contrastare l'orientamento preso finché c'è ancora qualcosa da salvare.
Abbiamo capito che il rivoluzionario Monti ci sta rovinando e, in sede di riscossione vengono messi ordigni esplosivi, lettere con colpi di pistola o strane polveri: tutto ciò dovrebbe porci in allarme.
Serpeggiano stati d'animo ansiosi che non aiutano il cambiamento, anzi, alcune situazioni potrebbero degenerare in peggio. Basterebbe far sentire la nostra voce chiedendo che le banche si salvino coi loro mezzi senza far pagare a noi le loro manovre speculative fallimentari.
Io, per scelta, non ho più un conto in banca da tempo quindi: perché devo contribuire a tirarle fuori dagli impicci?
Se guadagnano, non vengono certo da me a portarmi un po' di soldi!
Gli affari rallentano e le masse pagano. Ma che logica è questa? Prima i politici, adesso i tecnici si fanno garanti per questo sistema pernicioso che ha fatto buchi enormi nell'economia: danni ben studiati e mai casuali.
Se non riusciamo ad ottenere un'inversione di rotta con le buone, ci sarà chi, stanco, si lascerà andare ad atti violenti.
Diveniamo responsabili e capiamo che la violenza non da' mai risultati positivi.

Manteniamo l'allerta
Massi        

Massi · 150 visite · 0 commenti
Categorie: Cat